Home > Attualità, Cinema, Prima cinematografica > Take me home tonight. Quando il film fa discutere ancor prima di essere visto

Take me home tonight. Quando il film fa discutere ancor prima di essere visto

Uscirà solo il 4 Marzo del 2011 ma ha già una lunga storia alle spalle l’opera diretta dall’autore di That ’70s Show, ritenuta eccessiva a causa delle molteplici scene di droga e rimasta sugli scaffali dei distributori per tre anni.

Il caso. Tre anni di attesa per la prima di un prodotto cinematografico manderebbero su tutte le furie anche il più paziente dei registi ma la curiosa odissea che ha travolto Take Me home Tonight di Michael Dowse (pronto all’uscita dal lontano febbraio del 2008) potrebbe rivelarsi un insolito trampolino di lancio per la pellicola del regista canadese.  

Il blocco. Il film, ambientato negli anni ’80, cavalca l’onda lunga della serie televisiva That ’70s Show, di cui lo stesso Dowse è stato scrittore, e ripercorre in chiave umoristica una frenetica giornata nella vita di Matt Franklin, neolaureato che lavora in un negozio di videocassette. I distributori ne hanno bloccato l’uscita a causa delle numerose sequenze in cui i protagonisti fanno uso di cocaina, ma dopo tre anni di postproduzione ed una lunga eco di opinioni e sentenze arrivate anche dagli stessi interpreti e autori si è creata grande attenzione e curiosità attorno ad una pellicola già preannunciata da molti come un degno seguito del celebre telefilm americano.

I punti di vista. Il protagonista della pellicola Topher Grace ha sottolineato che il principale scopo del film era appunto quello di «catturare l’essenza degli anni ’80» cosa impossibile da fare senza toccare il tema della droga dato «il vasto uso che allora si faceva di cocaina; sarebbe come fare un film sul Proibizionismo degli anni ‘20 in America senza parlare di alcool» ha argomentato l’artista, mentre il regista Michael Dowse ha più volte ricordato che la pellicola non ha la pretesa di fare luce su una simile piaga sociale ma vuole piuttosto «fotografare un determinato periodo storico per una determinata categoria ‘post-adolescenziale’».

Il film vede la luce. Dopo tre anni di limbo la pellicola uscirà negli Stati Uniti il 4 Marzo del 2011. Già da qualche settimana il trailer e la trama stanno facendo il giro del mondo raccogliendo commenti per lo più entusiastici e particolarmente positivi. Il cast giovane, la struttura vicina a quella della serie televisiva e l’estendersi dei pubblici scambi di vedute anche sui social network, uniti al gran polverone sollevato attorno ai ritardi nella distribuzione, hanno di sicuro contribuito a darne enorme risalto.

Pubblicato anche su www.comuniclab.com

  1. 5teve
    27 dicembre 2010 alle 20:35

    Ah ma allora l’attrice di scary movie fà anche altro!!!

  2. 23 settembre 2014 alle 05:12

    Fine way of telling, and good article to obtain information regarding my presentation topic, which i am going to
    deliver in institution of higher education.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: